venerdì 8 febbraio 2013

Una Bellissima Testimonianza




Voglio dedicare questo post ad una bellissima testimonianza che una mia carissima cliente ha scritto, e mi ha dato il permesso di pubblicare.

Non rubo spazio alle sue parole.

Grazie Marika!

"A 60 anni ero nel pieno marasma. La gioventù che se ne andava, i figli non ancora “sganciati”, la pensione, i fantasmi del passato, le paure delle antiche sventure, i timori nei confronti del futuro… 

Mi sentivo braccata da me stessa, con poche vie di scampo ma.. in una visita alla mia cara amica erborista Patrizia – al Centro olistico di Cagli – sento una signora bionda dire ad un’altra signora:

“Senta, ma se lei avesse degli ospiti a cena, andrebbe nel secchio dell’immondizia a prendere gli avanzi della sera prima , da offrirgli?”


Quella frase mi ha talmente colpito che quando ho scoperto che la signora bionda era una naturopata (Sabina Nobili) ho proprio esultato dentro di me, ho pensato che forse avevo trovato chi mi poteva aiutare a districare il groviglio psico-emotivo nel quale mi trovavo.

Mi emoziono ancora quando penso che così è stato.


Stamane mentre scrivevo ho sempre pianto nel ricordare il mio percorso di “guarigione interiore”

Prima di quel momento vivevo nella paura e con un senso di colpa “strisciante” che condizionava tutta la mia esistenza. 

Pensavo che il passato sarebbe ritornato e io vivevo in uno stato di continua “allerta”, coltivavo pensieri negativi riguardo alla salute di me stessa e dei miei cari a causa di una grave malattia che aveva colpito il mio primogenito all’età di tre anni. 

Durante il percorso psico-emotivo che terminava sempre con una seduta di meditazione, Sabina mi consigliava dei Fiori Australiani che hanno “velocizzato” la “metabolizzazione” dei sensi di colpa che riguardavano sia la malattia di mio figlio che la morte prematura di mia madre.

Durante questo “cammino” ho preso “consapevolezza” che se impari a controllare i sensi di colpa, l’autostima sale in modo considerevole. 

A questo proposito voglio citare un paio di episodi che sono successi durante il mio percorso con Nobili Sabina: 

Un giorno mi chiama mio figlio primogenito perché la sua compagna era caduta dalle scale, dal suo tono di voce comprendo che si era spaventato oltre misura al punto tale che non voleva neanche più andare in vacanza… a quel punto, meravigliandomi di me stessa, ho esclamato: “Ti ho nutrito di latte e paura, ma ora basta!! Io ti libero!” 

Il giorno dopo mi chiama e serenamente mi annuncia di aver messo gli antiscivolo nelle scale… in quel preciso istante ho preso la piena consapevolezza che quando, tu, madre e donna, guarisci a livello emozionale, anche gli altri lo percepiscono e l’amore sostituisce la paura e esso inizia a fluire dentro e intorno a te! 

Voglio raccontare anche un’altra esperienza che mi è successa durante il percorso: 

Fino a quel momento non avevo mai posseduto un’automobile, ma non perché non me la potessi permettere, ma perché pensavo di non “meritarmela”, giravo sempre a piedi e chiedevo continuamente dei passaggi. 

Durante le sedute ho preso consapevolezza che mi serviva, e l’ho acquistata… ma i miei sensi di colpa latenti mi hanno di nuovo bloccata con un braccio rotto. 

In quell’ occasione mi sono recata nel centro olistico del risveglio del massaggiatore shazu, Giorgio Fattorini, che ha completato l’opera del lavoro precedente. 
Che dire ora, sono una madre e una donna diversa, le mie amiche mi hanno definito in assoluto la più felice.

Di certo la mia vita ha subito una grande svolta, vivo nel presente con gioia e con amore, anche se qualche volta posso avere di nuovo paura, la so controllare, perché sono io che finalmente “dirigo” i miei pensieri nella giusta direzione.
Marika Tavianucci Cagli 25 Gennaio 2013

1 commento: