giovedì 23 febbraio 2012

MA COS’E’ QUESTA BENEDETTA MEDITAZIONE?

Ultimamente tutti parlano di meditazione e dei grandi benefici che questa pratica apporta alla nostra salute fisica e mentale.

Ma che cos’è in realtà questa benedetta meditazione? come si fa a meditare? e a cosa serve esattamente meditare?

Perché tutti vogliono meditare? perché siamo attratti da questa pratica senza sapere bene di cosa si tratta?

Innanzi tutto per i benefici immediati che la meditazione apporta nella nostra vita quotidiana poi perché con la meditazione la nostra mente e il nostro corpo diventano forti.


Ma che cosa accade realmente quando meditiamo e cos’è la meditazione?
Ciò che accade realmente quando meditiamo è il venir meno di tutte le distrazioni esteriori; quando meditiamo siamo in contatto solo con la nostra mente e con noi stessi e tutto il contenuto, noto e ignoto della nostra mente emerge.

La meditazione è una pratica antichissima, si può dire antica quanto l’uomo.

Meditare significa CONVERSARE con se stessi, dedicare del tempo solo a noi stessi, prenderci cura di noi.

Invece di conversare a voce alta con un’altra persona, è possibile dialogare interiormente con se stessi.

Conversare con il proprio sé è terapeutico, sei mai andato da uno psicoterapeuta? Se ci sei già stato saprai benissimo che lo psicologo o lo psicoterapeuta non fa altro che conversare con il suo paziente, lo lascia parlare e gli pone domande.

Dialogando con noi stessi, recuperiamo una relazione spesso sottovalutata, dimenticata, la relazione più importante, quella con noi stessi.

Solo avendo un’ottima relazione con noi stessi, potremmo avere ottime relazioni con gli altri, realizzare i nostri sogni, sapere che cosa fare in ogni situazione.

Meditare significa RIAPPROPRIARSI e MIGLIORARE il nostro modo di pensare e sentire, di relazionarsi con la parte più intima e vera di noi stessi.

Meditare significa RICORDARE, riscoprire, re-imparare e ricreare il nostro benessere.

Meditare significa CURARSI; pensa che la parola meditare deriva dal verbo latino “mederi” che significa medicare, misurare e pensare. La radice “med” accomuna le parole medicare e medicina. Lo scopo della meditazione è quello di curare, ma anche misurare con la mente, riflettere, rivolgere la nostra attenzione al nostro animo.

Se abbiamo un dolore fisico, andiamo dal medico e ci curiamo.
Ma quando il malessere è interiore, quando si prova insoddisfazione, rabbia prolungata, ansia,stress; quando ci sentiamo particolarmente emotivi, fragili.. allora la cura non si trova in farmacia semplicemente perché la malattia non è di natura materiale! Ma è il nostro spirito che non sta bene, e l’unica cura è ritrovare una relazione positiva e amorevole con noi stessi.

Meditare significa RITROVARE LA FIDUCIA IN SE STESSI, questo diventa possibile quando riusciamo a ristabilire un contatto con la nostra identità, quando smettiamo di autopunirci.

Meditare significa STABILRE UNA PROFONDA CONNESSIONE tra mente e corpo che ci rende in grado di ricaricare la nostra salute e creare abitudini più salutari in modo naturale.

Meditare significa MIGLIORARE LE NOSTRE PRESTAZIONI al lavoro o a scuola.

Meditare significa acquisire una più profonda COMPRENSIONE DELLE EMOZIONI, con un conseguente rafforzamento del legame con la tua famiglia, il tuo partner, i tuoi amici.

Meditare significa ACQUISIRE UNA CHIAREZZA INTERIORE  interiore mai provata prima.

Meditare significa riuscire a rimanere più a lungo concentrato, memorizzare meglio e più velocemente.

Meditare significa SCIOGLIERE LO STRESS, RITROVARE L’ARMONIA, diventare più comprensivo ed empatico, e questo ti aiuterà a comunicare più efficacemente con gli altri.

Meditare è UN’AZIONE SPIRITUALE.

Ma che cosa significa realmente spirituale?

Spirituale significa non materiale, non fisico.

Ti faccio un esempio per facilitare la comprensione:
Adesso stai leggendo, giusto? Ciò avviene perché stai utilizzando i tuoi occhi che convogliano gli impulsi visivi in una serie di processi che il tuo cervello riconosce come scrittura e informazioni.
Bene questo è l’ambito Fisico, Materiale.
Ma rifletti un attimo….
CHI in realtà fa sì che i tuoi organi fisici funzionino correttamente, chi li attiva?
Quel CHI sei proprio tu. Tu come ESSERE SPIRITUALE appunto che anima,
sostiene la tua controparte fisica.

Meditare significa dialogare con il tuo sé più profondo, con la tua vera natura, quella selvaggia, quella che non si lascia condizionare dagli altri, dalle situazioni esterne.

Meditare significa riscoprire tre stesso, capire chi sei.

Capire chi si è ci aiuta a capire cosa realmente vogliamo, di conseguenza dare il meglio di noi stessi in ogni situazione, sia positive che negative.

Meditare significa crescere, evolvere e sviluppare.

Per ora fermiamoci, qui.

A presto
Sabina

Nessun commento:

Posta un commento