sabato 18 febbraio 2012

I FIORI DI BACH E I FIORI AUSTRALIANI, UN GRANDE SOSTEGNO VERSO LA META FINALE: IL PESO IDEALE

I rimedi floreali rappresentano un supporto molto efficace alla dieta, in quanto vanno ad incidere su situazioni psicologiche o di vissuto personale, legate alla difficoltà di mettersi a dieta, al desiderio smodato di cibo o altre situazioni che fanno fallire i propri tentativi.



Chi di voi è in lotta con i chili di troppo saprà benissimo quanta pazienza e forza di volontà servono per perdere anche pochi etti.

Come prima cosa è bene dire che il nostro peso non è influenzato solamente dalla nostra alimentazione, molto spesso alcuni dei nostri problemi fisici, compresi quelli legati al peso, hanno spesso come causa degli squilibri di ordine emotivo.

L’ ansia, la collera, la mancanza di fiducia in se stessi, la tristezza, l’ipersensibilità, sono spesso all’origine di un comportamento alimentare squilibrato, che porta con l’andare del tempo ad un peso eccessivo.

Il sovrappeso e i comportamenti disfunzionali legati all’alimentazione sono chiari segnali di un disagio prima di tutto emotivo e psicologico, ci indicano un disallineamento con la nostra vera natura.


Il mio lavoro di naturopata mi porta ogni giorno di fronte a persone che dovendo affrontare una dieta per ristabilire il peso “forma” hanno paura di rinunciare al cibo-conforto, loro unico sostenitore durante le “crisi di ansia”.

Per alcuni tale cibo-amico è rappresentato dalla cioccolata o dai dolci in senso lato, per altri dai cibi salati e piccanti.

Chi soffre di peso eccessivo spesso al cibo come ad una stampella e ricorre ad esso ogni volta che sente un’emozione sgradita.

Non sempre mangiamo per fame, molto spesso mangiamo, anzi ci “rimpinziamo” per i seguenti motivi:



·         Si mangia perchè si è ansiosi

·         Si mangia per consolarsi

·         Si vuole riempire un vuoto interiore con il cibo

·         Si mangia perchè si è stanchi

·         Si è sommersi da delle emozioni che sono percepite come troppo forti

·         Si cerca di calmare la rabbia a tavola

·         Ci si sente colpevoli e ci si vuole punire

·         Non si riesce a dimagrire perchè ci si scoraggia troppo presto

·         Si assume peso per proteggersi da un ambiente che si considera ostile

·         Non si ha tempo per se stessi e ci si concede un momento di piacere soltanto a tavola

·         Si mangia troppo perchè si è insoddisfatti della propria vita.


Se qualcuno di voi si ritrova nella situazione che ho descritto sopra deve sapere che a nulla possono le diete contro questa fame emozionale, la battaglia sarà sempre persa se combattuta con le armi della bilancia e delle calorie. Non si cura l’anima riducendo i grassi e i carboidrati.

L’obiettivo è raggiungere una vita emotiva più stabile e serena, e di conseguenza  il nostro comportamento davanti al cibo sarà più giudizioso e responsabile e ci porterà progressivamente ad una perdita di peso. 

Quando il nostro istinto, la nostra interiorità sarà in « perfetta forma » ci aiuterà nella scelta degli alimenti di cui più abbiamo bisogno e ci limiterà nella quantità. 

A questo punto i fiori di Bach e i fiori Australiani possono essere nostri grandi alleati.
Questi non agiscono direttamente sullo stimolo della fame o sul grasso corporeo, ma aiutano a rielaborare lo stato di disagio emotivo che spinge a mangiare troppo, incoraggiando il cambiamento e stimolando il processo di auto guarigione.

Personalmente consiglio e utilizzo nelle mie terapie i fiori Australiani per prima cosa perchè rappresentano l’ultima generazione di rimedi floriterapici, inoltre perché sono rinomati nel mondo per la loro azione incredibilmente rapida su mente e corpo.



Il terzo millennio ci mette in condizioni di affrontare problematiche fisiche, mentali, psicologiche ed emozionali dalle nuove caratteristiche rispetto al passato e i  fiori Australiani sono indirizzati alle problematiche più attuali, come la comunicazione, le difficoltà di apprendimento, l’evoluzione del concetto di spiritualità, le radiazioni elettromagnetiche e la sfera della sessualità.



Come i Fiori di Bach, le essenze floreali australiane vengono ottenute estraendo la frequenza vibrazionale dalla parte della pianta più evoluta, cioè il fiore.

L’ Australia è il continente geologicamente più antico e ancora incontaminato.                     I suoi fiori  racchiudono una notevole forza energetica, hanno uniche e numerose caratteristiche e possiedono splendide qualità riequilibranti.



I fiori australiani sono 69, agiscono velocemente e in profondità, ripristinando l’equilibrio psico-emozionale che a volte perdiamo, a causa della vita frenetica e nei periodi di grandi cambiamenti.

Come i fiori di Bach, funzionano come una sorta di catalizzatore che ripristina il contatto tra l’anima e la personalità, e la dove dominavano disarmonia e sentimenti negativi, torna a fluire nuovamente la vita e l’equilibrio.



Durante un periodo di dieta possono esserci di grande aiuto anche perché, ci saranno comunque situazioni difficili da affrontare e quotidiane sfide da portare a termine: vedrete cibi gustosi ed invitanti, sentirete aromi e odori che vi metteranno l'acquolina in bocca.

La disciplina e l'autocontrollo sono fondamentali, se volete perdere peso.

In realtà, i fiori Australiani come i fiori di Bach non sono in grado di bruciare calorie o grassi in eccesso, quindi non agiscono direttamente sulla perdita di peso.

La loro utilità è comunque collegabile con il dimagrimento in quanto, alcuni fiori sono in grado di agire sul cervello umano per allontanare stati emozionali tristi (come lo stress o la depressione), permettendoti di guadagnare autostima, continuare la dieta per molto tempo e resistere ai pericolosissimi attacchi di fame nervosa che possono presentarsi pochi giorni dopo l’inizio di una qualunque dieta ipocalorica.

Dunque i rimedi floreali per dimagrire non sono un prodotto miracoloso, ma una scorciatoia verso la meta finale: il peso ideale.

Di seguito faccio alcuni esempi di utilizzo dei fiori australiani:

Wedding Bush ti aiuta a rimanere fedele al tuo scopo, impegnandoti fino a che non hai conseguito l'obiettivo che ti sei prefissata,

Monga Warath ti dà il coraggio di affrontare anche le situazioni più difficili senza lasciarti andare a comportamenti autodistruttivi.

Red Grevillea ti aiuta a lasciarti alle spalle il passato e a liberarti dalla dipendenza dal cibo.

I Fiori Australiani inoltre, fanno emergere le qualità positive che naturalmente dimorano in ognuno di noi. Le Essenze che toccano lo spirito, permettono di sostituire la paura con il coraggio, l'odio con l'amore, l'insicurezza con la sicurezza in sé stessi.

Insomma saranno nostri grandi alleati nel nostro viaggio verso il cambiamento e il raggiungimento del nostro peso forma.

Alla prossima

Sabina

2 commenti:

  1. soffro di fame nervosa puoi consigliarmi qualcosa? grazie!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvana!! innanzi tutto benvenuta nel mio blog!! ma veniamo a noi: la "fame nervosa" è un termine comune per definire quello che gli studiosi del comportamento alimentare definiscono EATING EMOZIONALE, ovvero "la situazione vissuta da quei soggetti che mescolano le emozioni con l'assunzione di cibo e usano il cibo per far fronte alle emozioni che ogni giorno incontrano.
      Molto spesso, questo problema è favorito da una carenza di serotonina, l'ormone che rilassa, migliora l'umore e controlla il senso di sazietà e può essere sconfitta scegliendo i cibi giusti
      Cibi che allontanano la fame nervosa
      - un pezzetto di cioccolato fondente
      - mezzo bicchiere di latte
      - qualche mandorla
      - una banana
      Questi cibi contengono tutti triptofano, un aminoacido che favorisce la produzione di serotonina.

      Cibi che inducono la fame nervosa
      - caffè, dà una sferzata di energia ma aumenta la tensione nervosa e, anche se non subito dopo l'ingestione, provoca un ulteriore attacco di fame;
      - patatine e snack troppo salati e/o speziati, il sapore salato o speziato aumenta l'appetito (non per niente la tradizione prevede antipasti salati...);
      - dolci ricchi di zuccheri raffinati, dopo poco tempo dall'ingestione provocano un repentino calo di zuccheri che porta a mangiare ancora.

      Abbina l'attenzione a questi alimenti con 7 gocce per 2 volte al giorno del fiore australiano PhysicallyWellness. Mattina e sera sotto la lingua.

      Spero di esserti stata utile, fammi sapere come va!

      a presto
      Sabina

      Elimina