domenica 22 gennaio 2012

CORRELAZIONE TRA LE QUATTRO COSTITUZIONI E I QUATTRO GRUPPI SANGUIGNI

 “L’uomo saggio dovrebbe sapere che la salute è la sua più grande ricchezza
e dovrebbe imparare a curare i suoi mali affidandosi al proprio giudizio”
(Ippocrate- 460/375 a.C.)

NON C’E’ NIENTE DI PIU’ PROFONDO DI CIO’ CHE APPARE IN SUPERFICIE.

Scrivo questo post con molto coinvolgimento emotivo e intellettuale perché tratto un argomento a cui tengo molto, e a cui ho dedicato tante ore di studio, nonché la mia tesi di laurea.

Sarà un articolo un po’ impegnativo ma molto interessante e utilissimo per iniziare il nostro percorso insieme.

La Prima cosa da dire è che se si conosce la propria Costituzione si può comprendere meglio chi si è, quali sono le proprie predisposizioni lavorative, in che modo si apprende, quali sport sono più indicati, quali possono essere i più frequenti problemi fisici e molto altro ancora.

Voglio sostenere il legame che esiste tra le costituzioni di base degli individui e i quattro gruppi sanguigni. Questo collegamento credo sia del tutto innovativo, ma durante le mie consulenze ho notato più volte una grande analogia tra la costituzione di base e il gruppo sanguigno.


Mi spiego meglio..per capire dobbiamo andare indietro nel tempo, addirittura prima della nascita di Cristo, esattamente nel 460 a. C., quando un medico greco chiamato Ippocrate aveva suddiviso gli individui in quattro categorie, in base alle loro caratteristiche fisiche e comportamentali. La terapia adatta veniva scelta in base alla categoria d’appartenenza.
Anche se molto lontana nel tempo questa metodologia di lavoro è tutt’oggi alla base di tutte le discipline naturopati che.

In altre parole possiamo dire che la natura impone a ciascun individuo una sorta di “impronta” che ne caratterizza l’aspetto fisico, psicologico e comportamentale. Raggruppando gli individui in classi sulla base di caratteristiche omogenee otteniamo i cosidetti “biotipi” o costituzioni. Ogni biotipo è soggetto a determinati disturbi e predisposto ad una determinata dieta.

Il corpo umano è come un libro aperto. Le forme fisiche, l'aspetto, gli atteggiamenti, il modo di muoversi, raccontano la storia di ogni individuo. Il carattere, le predisposizioni organiche, i disturbi, possono essere "letti" prendendo in considerazione le peculiarità genetiche. Basta imparare a leggere tutte queste informazioni, per comprendere il perché ci comportiamo in un modo o nell'altro, quali sono i nostri punti deboli o come possiamo fare per prevenire i disturbi. 

E voi in quale costituzione vi riconoscete?
-       
Linfatico o endoblasta: tipo tendente al sovrappeso e alle rotondità, le mani hanno dita tozze, viso tondeggiante, carnagione chiara. E’ tendenzialmente un pigro, metodico, con un dinamismo carente. Il linfatico è caratterizzato da una memoria stabile e fotografica. La personalità è tendenzialmente equilibrata come la sua emotività, ha un senso pratico molto accentuato.

-       Nervoso o ectoblasta: la struttura fisica è di tipo magro e longilineo, possiede una grande intuitività e una grande curiosità mentale, ma una scarsa resistenza fisica e scarsa manualità. Di solito si tratta di persone molto emotive e umorali, spesso disorganizzato e impulsivo, ne esce un quadro di delicatezza e vulnerabilità, ipersensibilità e suscettibilità.

-       Sanguigno o mesoblasta: struttura fisica robusta e a tronco lungo, buona muscolatura e buona carica energetica. Soggetto portato all’azione, molto interessato alle relazioni umane, anela a realizzarsi socialmente. Soggetto ad alti e bassi d’umore. Collo taurino, mani grandi e regolari, solitamente è una persona gioviale, molto socievole, esuberante. Persona cordiale me anche aggressiva e combattiva. Eccede nei piaceri della tavola. Possiede un intelligenza creativa, ha una visione d’insieme rapida.

-       Bilioso o cordoblasta : motricità forte e intensa, però contenuta e misurata. Attività riflessa, coordinata e costante (il Bilioso riflette, programma e organizza sempre l'azione). Movimenti forti e decisi, col dominio di sè e delle cose, senza l'impulsività che è invece, appannaggio del Sanguigno-Nervoso. Tratta con scioltezza e semplicità le cose solo quando ne è divenuto padrone, perche all'inizio ha bisogno di adattarsi al nuovo, ma può cambiare di attività con migliori possibilità del Linfatico, con minore rapidità del Sanguigno. Ha gesti sobri e misurati, però fermi e decisi. Nell'attività è forte, tenace, regolare e preciso; non si accontenta mai dei successi immediati, ma tende a guardare sempre in prospettiva perchè, riflessivo e ponderato, non ama il troppo cambiare. Va in fondo alle cose e lo fa con spirito di sacrificio. Per questo offre un alto rendimento professionale. Naturalmente quelli che vi ho descritto sono i biotipi puri, si arrivano a contare ben 64 biotipi misti.
Ognuno di questi biotipi ha caratteristiche proprie, determinati punti deboli e sensibili.

Parliamo ora dei gruppi sanguigni; alcuni studi portati avanti dal Dott. Peter J. D’Adamo, hanno dimostrato che il gruppo sanguigno a cui apparteniamo influenza la nostra suscettibilità nei confronti delle malattie, le scelte alimentari e il tipo di attività fisica che dovrebbe essere praticata.

Conoscendo il proprio gruppo sanguigno e applicando determinati stili di vita sarà è possibile prevenire molte patologie.
Quindi il gruppo sanguigno del soggetto è un fattore importantissimo di cui occorre tener conto quando si vuole impostare una dieta sana ed efficace.

D'Adamo parte dal presupposto che i vari gruppi sanguigni umani si siano formati durante l'evoluzione della specie.

In base a tali teorie:

-       il gruppo 0 è il capostipite dei vari gruppi sanguigni, una specie di cacciatore, caratterizzato da un fisico atletico e da una predisposizione per i cibi di origine animale (carne). Questi soggetti trarrebbero dunque benefici dalle cosiddette diete iperproteiche. Proprio come i veri cacciatori primitivi questi soggetti dovrebbero svolgere regolarmente attività fisiche pesanti.

-       il gruppo A è l'agricoltore, comparso soltanto in tempi successivi quando l'uomo conobbe l'agricoltura modificando la propria dieta.
Secondo D'Adamo i portatori del gruppo sanguigno A beneficiano di una dieta ricca di alimenti vegetali e cereali; va invece limitato il consumo di carne. D'Adamo consiglia di associare alla dieta attività fisica "rilassante" o comunque non troppo impegnativa.

-       il gruppo B caratterizza il nomade, un individuo con un sistema immunitario e digestivo tendenzialmente molto efficace. Secondo la dieta del gruppo sanguigno queste persone sono le uniche che possono consumare latticini con una certa libertà.
D'Adamo consiglia attività fisiche leggere con un importante componente mentale come il tennis e la camminata.

-       il gruppo AB, infine è descritto come l'enigmatico e sta nel gradino più alto della scala evolutiva. Dal punto di vista dietetico e sportivo l'enigmatico si pone a metà tra il gruppo A ed il gruppo B. Può quindi consumare con moderazione un po' tutto i cibi, senza esagerare con i latticini.

Detto questo, finalmente vengo al punto, quello che ho notato in questi d’esperienza è che molto spesso i gruppi sanguigni sono correlati ai tipi costituzionali: 
-      
L’endoblasta o il linfatico spesso appartiene al gruppo 0 e a volte al gruppo B.

-       L’ectoblasta o il nervoso spesso appartiene al gruppo A e a volte al gruppo B.

-       Il Mesoblasta o il sanguigno di, molto spesso è correlato al gruppo 0, a volte al gruppo B.

-       Il Cordoblasta o il bilioso appartiene a tutti e 4 i gruppi sanguigni ma in special modo al gruppo 0 e al gruppo A

Questo legame ci porta a poter fare delle diete molto personalizzate e una prevenzione mirata una volta individuata la costituzione e il gruppo sanguigno, ed ottenere benefici veramente duraturi e ottimali fino al raggiungimento di un totale equilibrio psicofisico.

Questo tema merita di essere approfondito, e lo farò presto.

Sabina

2 commenti:

  1. uao!! bel lavoro!! io invece sto cercando di collegare i 5 elementi della medicina tradizionale cinese con i chakra. se vuoi teniamoci in contatto per scambiarci materiale e aggiornamenti! la mia mail è nome punto cognome ed è di gmail. ciao ciao

    RispondiElimina
  2. Salve mi chiamo Nunzio Curigliano, sono calabrese ed appartengo al gruppo sanguigno 0 Rh positivo.

    RispondiElimina